Moet & Chandon

Probabilmente è lo champagne più famoso del mondo, con una lunga tradizione fatta di successi, primati e innovazioni leggendarie. Moët & Chandon è sinonimo di autenticità, gusto, storia e piacere contemporaneo con uno stile a dir poco inimitabile da quasi 270 anni. Attraverso questa guida approfondiremo la genesi di questa eccellenza francese con storie e curiosità legate alla prestigiosa maison.

storia e tradizione dello champagne moet chandon

Storia, notizie e curiosità

Il panorama dei vini di lusso è pieno zeppo di marchi e nomi altisonanti e, quando si parla di prodotti di un certo calibro, Moët & Chandon sicuramente si piazza tra i primi posti in classifica. Stiamo parlando non solo di una delle più grandi case vinicole del mondo ma di un vero e proprio simbolo che si distingue per qualità e tradizione nel settore delle bollicine francesi. E’ uno champagne di lusso e non solo per il prezzo: la qualità pregiata, le uve selezionate, i luoghi di produzione e la lunga storia conferiscono a questo champagne quel tocco distintivo, elegante e stiloso. Da ricordare la famosa scena tratta dal film “Quando la moglie è in vacanza” che vede protagonista la magnifica Marilyn Monroe che sorseggia champagne mangiando patatine (tra l’altro, una delle più grandi passioni dell’attrice era proprio lo champagne). Nell’era moderna, Moët & Chandon produce ed esporta champagne in tutto il mondo, diversificando le bottiglie in base a determinate caratteristiche ed annate. Ecco che troviamo Moët Impérial, Moët Rosé Impérial, Nectar Impérial e la più importante Grand Vintage Collection, ideale per festeggiare una ricorrenza importante o semplicemente una cena romantica con il proprio partner.

La Maison Moët & Chandon nasce nel 1743, anno in cui Claude Moët ebbe la brillante idea di importare i vini provenienti dalla rinomata regione della Champagne a Parigi. Il suo obiettivo era quello di rendere famoso questo vino non solo in tutta la Francia ma nell’Europa intera. A quell’epoca, nella nazione francese regnava Luigi XV che, assistito dalla sua corte, era alla continua ricerca di vini pregiati, di qualità e soprattutto frizzanti. Dopo poco tempo, lo champagne Moët & Chandon fece il suo ingresso nelle famiglie nobiliari francesi e in quelle europee, arrivando addirittura in America. Il merito, chiaramente, va al “genio” del suo fondatore ma un contributo importantissimo fu dato anche dal nipote Jean-Remy Moët che contribuì all’enorme crescita della maison vinicola. Fu proprio grazie a lui che lo champagne entrò nelle famiglie più rinomate degli Stati Uniti, tra cui Thomas Jefferson, che in quel periodo ricopriva il ruolo di presidente degli Stati Uniti d’America, fino ad arrivare a Napoleone Bonaparte. Il suo sogno era quello di “condividere la magia” dello spumante con tutto il mondo, affibbiando al nome di Moët & Chandon il simbolo di festa.

Nel 1832 la direzione della casa vinicola passò nelle mani del figlio di Jean-Remy, Victor Moët, e al genero Pierre-Gabriel Chandon, i quali diedero vita al nome dello champagne che oggi tutti noi conosciamo. Un altro passo importante riguardo la storia della maison Moët & Chandon si verificò nel 1842 con il progetto di un vino invecchiato dal quale si originò la prima produzione di “champagne vintage”, il Brut Impériale, che portò il marchio all’apice del successo. Tra i suoi champagne più celebri, l’azienda conta anche il Dom Pèrignon, che secondo molti estimatori ed esperti enologi, è lo champagne di prestigio per eccellenza. Nel corso degli anni, la Moët & Chandon ha sviluppato e prodotto molti altri progetti vinicoli, puntando sempre sulla qualità e sulla tradizione, con la nascita di edizioni speciali e molto prestigiose.

 

Moet & Chandon: edizioni speciali e sito ufficiale della Maison

Non c’è niente di meglio che festeggiare qualsiasi tradizione, evento, festa o celebrazione importante con dell’ottimo champagne. Per gli appassionati del settore delle bollicine sono disponibili preziose bottiglie Moët & Chandon in edizione limitata. Il lussuoso cofanetto comprende sei bottiglie di Grand Vintage Collection 1911, con disponibilità limitata in soli undici esemplari a un prezzo di circa 70 mila euro. Chiaramente, anche la confezione non poteva essere da meno: un’elegante e pregiatissima valigetta di pelle con dettagli in ottone che racchiude le sei bottiglie d’annata centenaria. Un regalo davvero esclusivo per uno champagne di altissimo livello che ha ben conservato le sue proprietà organolettiche per oltre cento anni, il suo bel colore dorato e le sue note floreali e fruttate.

In occasione delle festività natalizie, la maison ha presentato, tra le sue molteplici iniziative, anche una bottiglia esclusiva degna di nota: la Golden Jeroboam Premium.

Per chi volesse avere maggiori notizie sulla maison Moët & Chandon è possibile visionare il sito ufficiale del brand.

www.moet.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *